mercoledì 30 aprile 2014

Disfida nr 4: Finché morte non ci riunirà di Matteo Freddi

Link Acquisto Amazon 


Titolo Opera: Finché morte non ci riunirà

Autore: Matteo Freddi

Formato: ebook o cartaceo

Genere: Storico

Prezzo: ebook Euro 2,68, cartaceo Euro 10,00




Sinossi: 

Anno Domini 1565. L’Impero Turco Ottomano governato dal sultano Solimano il Magnifico, grazie a innumerevoli conquiste militari si espande sino a raggiungere le porte di Vienna. Il  mar Mediterraneo  è quasi interamente sotto il controllo musulmano dei corsari turchi che agli ordini di Dragut, compiono razzie e depredano le coste dei regni cristiani.
Niccolò, un mercante siciliano, tornato a casa dopo un lungo viaggio di lavoro, trova la casa distrutta e scopre che la sua amata moglie Eleonora è caduta prigioniera dei corsari.
Nel frattempo, Solimano, decide di  proseguire nella sua avanzata. Per raggiungere il suo obiettivo finale, Roma, sceglie di attaccare Malta, l’ultimo baluardo nel Mediterraneo a difesa della cristianità. Jean Parisot de La Valette gran maestro e comandante dei settecento cavalieri del Sacro Ordine di Malta, comanda la strenua resistenza cercando di tener testa all’esercito turco che conta quarantamila uomini.
Eleonora, agile di mente e di corpo, relegata nell'harem del sultano, cercherà di manipolare Mirmah, la principessa turca, viziata e capricciosa, elabora un piano per cercare di trovare una via di fuga che la possa far tornare al suo paese e riabbracciare suo marito Niccolò.
Niccolò,  senza più alcuna ragione di vita tranne l'amore che prova per sua moglie,  convinto di poter riabbracciare Eleonora solamente in paradiso, decide di raggiungere Malta offrendosi come volontario per combattere assieme ai cavalieri.


Note/commenti/finalità dell'Autore

A motivarmi nello scrivere il romanzo è stata la mia passione per la storia medievale e il desiderio di raccontare e rendere noto un evento storico spesso dimenticato ma molto importante. Non solo per le gesta dei Cavalieri Ospitalieri, che con onore e devozione negli ideali in cui credevano (e credono ancor oggi essendo l'Ordine ancora esistente) si sacrificarono immolandosi per difendere l'Europa intera che li aveva abbandonati al loro destino, ma anche per comunicare che l'assedio, se avesse avuto un esito diverso, sei anni dopo, la famosa battaglia di Lepanto probabilmente non sarebbe mai avvenuta: i turchi Ottomani proseguendo nel loro piano sarebbero sbarcati in Sicilia per raggiungere e conquistare Roma.
Inoltre, Eleonora, la coprotagonista del romanzo, è una “dedica” speciale a tutte le donne dell’epoca. Non amo particolarmente i romanzi medievali dove le donne appaiono succubi, impotenti e maltrattate. In passato, ci sono state varie donne influenti, anche a capo di principati o piccoli regni. A me piace ricordare queste donne dei tempi passati. Proprio come Eleonora d’Aquitania, moglie di due re e madre di tre re che seguì il primo marito in crociata e fu molto influente su un figlio in particolare, il già citato Riccardo I Cuor di Leone.

BIG di riferimento:

Link Acquisto Amazon
Link Acquisto epub





La Compagnia della Morte - Franco Forte

domenica 27 aprile 2014

Fumetto: Dragonero nr. 11 - La Regina degli Algenti


Link Acquisto Amazon

Numero di transizione, addirittura spezzato in due parti. Nella prima si ultima con successo la vicenda aperta in precedenza, pur lasciando la questione “regina degli algenti” in sospeso.
Costei, nientemeno che l’ex guardia del corpo del mago Alben, amicone di DragoNero, tradita ed abbandonata in passato dai suoi, giura eterna vendetta ma si lascia sfuggire i nostri eroi. Duro lo scontro con DN nel quale viene ricostruita la storia passata, ma che ci lascia ancora dubbi e lascia agli autori possibili finestre per inserire interessanti spin off.
Vedremo cosa ci riserverà il futuro, perché ne sono certo, la Regina tornerà protagonista.
Anche in questo volume troviamo degli spunti (scopiazzature?) prelevati direttamente da Dune: la cavalcata sui Fargh e i metodi per imbrigliarli non lasciano dubbi. E non mi si venga a dire il contrario ^_^.
Seconda parte dedicata invece a Sheda, la madre guardiana del mago caduto vittima nell’episodio corrente.
A causa del fallimento nella sua missione di proteggerne la vita, Scina è costretta a tornare nel luogo dove è stata forgiata e ad affrontare la giusta punizione. Viene dato largo spazio a questa vicenda che ci permette di conoscere più da vicino sia il personaggio che la realtà dell’addestramento delle Madri Guardiane e che sicuramente sarà funzionale a storie future che le coinvolgeranno.
Sempre alto il livello delle tavole proposte anche se alcune, soprattutto nelle fasi più concitate dei combattimenti (che abbondano in questo numero, togliendo spazio alla trama), risultano leggermente caotiche. Ad ogni modo sempre evocative. Puro intrattenimento da relax, quindi.
Per un fumetto, bene così!  

Abbiamo citato spesso il testo di Frank Herbert, quindi eccolo:








Una saga a mio avviso eccezionale ora disponibile a 1,99 Euro. Imperdibile.








giovedì 24 aprile 2014

Disfida nr 3: Il Segreto della Colomba di Manuela Mazzi

Link Acquisto Amazon


Titolo opera:        Il Segreto della Colomba

Autore:                Manuela Mazzi

Formato:             cartaceo

Genere:              Thriller/Avventura

Prezzo:               17,00








Sinossi:

Pietre preziose, rapimenti, misteri che si perdono nella notte dei tempi, traditori, e poi ancora un ordine monastico antico, una discussa reliquia biblica, leggende e verità di una caccia al tesoro che promette di risvegliare lo spirito d’avventura assopito in ognuno di noi.
Tutto questo, in un thriller dalla trama incalzante, che non deluderà chi ama i colpi di scena finali.


Un elicotterista e un geologo partono dalla Svizzera per la Scozia. Il loro compito è ritrovare e portare in salvo una giovane studentessa scomparsa nel nulla, ma per riuscirci dovranno prima scoprire il segreto di una misteriosa e leggendaria pietra. Giunti in Scozia, però, si troveranno costretti a indagare anche su altri rapimenti che daranno origine a una serie di efferati delitti.
Due svizzeri partono per la Scozia. Il loro compito è ritrovare e portare in salvo una giovane studentessa scomparsa nel nulla. Chris, pilota di elicotteri e Paride, orafo e appassionato mineralista si incontrano grazie a una richiesta d’intervento della polizia giudiziaria ticinese.  A loro viene chiesto di unire le forze per ricercare un professore di archeologia disperso tra le rocce di una montagna sul confine italo - elvetico. Il professor Sabatano, però, complicherà suo malgrado la vita dei due nuovi amici, coinvolgendoli in una sorta di caccia al tesoro per salvare sua figlia Prisca, studentessa a Glasgow.  Un certo Melchisedek, infatti, l’ha rapita e ora sta ricattando il professore, il quale, dopo aver ricevuto una lettera minacciosa e raccapricciante, chiede aiuto a Chris e Paride, pregandoli di non coinvolgere le autorità. Nel frattempo i rapimenti aumentano…  Il pilota e il mineralista avranno solo sette giorni di tempo per riuscire a salvare Prisca. La chiave di tutto potrebbe essere il ritrovamento di una reliquia santa, la cui storia è avvolta da una serie di leggende nordiche e da un fitto mistero legato ai guardiani del segreto della Colomba.


Note/commenti/finalità dell'Autore:


Il nome del big da «sfidare» mi è stato suggerito da più recensori che hanno paragonato Il Segreto della Colomba ai libri di questo noto autore: inarrivabile in quanto successo, se non nei sogni, che comunque alimento da anni. Come disse qualcuno prima di me: ai castelli in aria servono le fondamenta e i miei romanzi sono quindi i mattoni di una torre che spero un giorno riesca a raggiungere il mio, di castello…

BIG di riferimento:

Link Acquisto Amazon
Link Acquisto epub





Il Codice Da Vinci - Dan Brown

domenica 20 aprile 2014

Boardgame: Antike

Link Acquisto Amazon


Commento:
Un boardgame semplice ma profondo. Si spiega in dieci minuti, grazie alle sue regole razionali e ben strutturate, ma da origine a un’esperieza ludica degna dei migliori monster game da 12 ore consecutive. 
Qui tutto corre più veloce, limitando lo sviluppo della propria civiltà all'osso, ma lasciando ai giocatori la sensazione di avere effettivamente contribuito attivamente a far crescere e sviluppare, e possibilmente, trionfare il proprio Regno. 
Le scelte da effettuare non sono poi molte ma l’ottimizzazione delle stesse è fondamentale. Niente dadi, diciamolo subito, togliendoci dai piedi quei giocatori che se non possono tirare manciate di cubi a 6 facce mettono il muso. Qui la sorte non esiste, nel bene e nel male. Tutto avviene in modo scacchistico, compresi gli scontri. Già perché per ottenere il trionfo finale (raccolta di punti vittoria) ci sono diverse possibilità: si potrà seguire una via pacifica, basata sullo sviluppo della propria civiltà attraverso la crescita, l’esplorazione dei mari, la costruzione di templi, l’espansione territoriale volta alla creazione di nuove città e la scoperta di nuove tecnologie oppure investendo le proprie risorse in armamenti ed eserciti. 

particolare degli "sviluppi tecnologici"

Ad ogni modo quando le civiltà saranno avviate e ci si troverà a disputarsi i punti vittoria finali, sarà quasi obbligatorio scendere sul campo di battaglia anche per i più illuminati e lungimiranti detrattori della guerra. 
Solo attraverso la distruzione e conquista dei templi nemici si riusciranno a racimolare i punti fondamentali, contribuendo ovviamente ad aumentare ancor più l’interazione (e il divertimento) dei partecipanti, i più abili dei quali vedranno il proprio impero consolidarsi a discapito degli altri che assisteranno al declino dei propri regni sotto l’invasione inarrestabile delle legioni e triremi avversarie. 
Certo in presenza di giocatori particolarmente guerrafondai si assisterà a partite dagli sviluppi sempre diversi perché quando qualcuno fa partire la corsa agli armamenti giocoforza anche gli altri dovranno regolarsi di conseguenza, ma il gioco rispecchia bene le meccaniche della guerra. Armarsi è dispendioso e rischioso, e quando lo si fa si devono avere obbiettivi ben precisi e si deve agire rapidamente, pena il fallimento dal punto di vista del progresso.
Cosa aggiungere?
I materiali sono eccellenti. Maneggiare le legioni, i tempietti e le barchette in legno da grande soddisfazione ^_^. Il bilanciamento a tre e quattro giocatori a mio avviso è buono, in quando concede una prima fase tattica di sviluppo relativamente tranquillo, ma che consente ai più abili la pianificazione strategica che si rivelerà fondamentale quando le civiltà verranno a contatto dopo essersi inglobate le città stato cuscinetto.
Il bello è che in massimo due orette il tutto giunge a conclusione, pur concedendo un’ottima esperienza di gioco.
Unico neo a mio avviso è l’omologazione delle diverse civiltà. Partire con i Greci piuttosto che con i Persiani o gli Egizi cambia solo la disposizione iniziale sulla mappa, mentre sarebbe stato più gradevole che ogni civiltà avesse proprie caratteristiche distintive (in concreto qualche bonus/malus) che le differenziasse.
Ad ogni modo un ottimo boardgame, adatto a tutti.

Big VS Indie

Il periodo trattato dal boardgame mi ispira nel consigliarvi i seguenti testi per il consueto BIG vs Indie (entrambi eccellenti a mio parere):


Link acquisto Amazon
Link acquisto epub 

Il Tiranno di Valerio Massimo Manfredi









Link acquisto Amazon


I Signori dei cavalli di Irene Grazzini

giovedì 17 aprile 2014

Disfida nr 2: La lotteria della morte di Alessandro Maiucchi

Link acquisto Amazon


Titolo opera: La lotteria della morte
Autore: Alessandro Maiucchi
Formato (ebook e/o cartaceo): ebook
Genere :thriller
Prezzo:0.89





Sinossi:

Quando la corrente elettrica va via, torniamo a essere umani. 
Con la nostra forza e le nostre debolezze. 
Il ruggito della tigre torna ad atterrirci. 
La legge del più forte diventa la legge della violenza. 
Solo pochi riescono a vincere. 


Note/commenti/finalità dell'Autore:

Cosa succede quando torniamo all'età della pietra, in cui i nostri smartphone diventano pezzi di plastica?
Ho pensato a un blackout generale, tipo quello del 2003.
Ho pensato al superenalotto, alla schedina del sabato che fino al lunedì non può essere messa al sicuro.
Ho pensato a una tigre addestrata a uccidere.
Ho pensato alla follia umana.
E' uscita fuori questa storia...
La sua finalità è dimostrare che non sempre vince chi pensiamo che vincerà, e che nelle situazioni di emergenza reagiamo in modo diverso. Ognuno di noi.

BIG di riferimento:

Link acquisto Amazon
Link acquisto epub


Blackout - Gianluca Morozzi 


lunedì 14 aprile 2014

Ebook: Survivor - Palahniuk Chuck

Link acquisto Amazon
Link acquisto epub


Descrizione:
 Non si vive di solo fantasy. Soprattutto per un aspirante scrittore credo sia fondamentale esplorare generi limitrofi, quindi spazio a Survivor di Chuck Palahniuk e al suo eccellente romanzo.
Un ebook da leggere tutto d'un fiato, così come dovrebbe essere, trattandosi del monologo/confessione rilasciato dal protagonista alla scatola nera del Boeing 747 che ha dirottato per suicidarsi, dopo aver fatto scendere tutti i passeggeri.
Un appuntamento con la morte scandito da un conto alla rovescia che si rispecchia anche nella scelta di partire dal capito 47 e terminare al capitolo uno, nel corso del quale arriveremo a comprendere le motivazioni tuttaltro che irrazionali e folli che spingono il protagonista a questo gesto estremo.
Una cavalcata verso il botto finale quindi, che di capitolo in capitolo aumenterà d'intensità e d'irruenza, impendendoci di abbandonare la lettura e che, forse, ci farà rivalutare le nostre prime impressioni sul protagonista… chissà, l’abilità dell’autore sta anche in questo.
Che dire lo stile di Palahniuk è particolare, diretto, senza peli sulla lingua. Le descrizioni sono crude, ma sempre originali, così come le critiche ai diversi aspetti della società moderna, dalla televisione all'economia, dal marketing al denaro, tutti visti come nuovi idoli blasfemi, capaci di stravolgere ogni animo umano. Non per questo si salvano le vecchie e tradizionali chiese, né tantomeno i rispettivi dogmi.
Il protagonista, Tender Branson, è l'ultimo sopravvissuto di una setta religiosa (paragonabile agli Hamish d'America), e questo fa di lui, grazie alle trovate di un agente pubblicitario spregiudicato, il soggetto ideale per sfondare nel campo dello spettacolo come santone/imbonitore.
Un successo da ottenere a tutti i costi e con tutti i mezzi. Tutto sarà sacrificato sull'altare di questo nuovo idolo delle folle, divenuto gadget vivente.
Un protagonista visto inizialmente come un pazzo delirante, mano a mano riesce a conquistarsi la nostra comprensione, lasciandoci nel dubbio fino alla fine sul chi sia il vero colpevole, sempre che ce ne sia uno...
Una critica aspra quindi, ma non certo sterile e fine a se stessa. Tanti campanelli d'allarme impossibili da ignorare, perché alla fine le vicende narrate assumono toni estremi, ma possono essere ricondotte e riproporzionate alla vita di tutti i giorni, di tutti noi, e che quindi imporranno al lettore di riflettere senza togliergli la suspense di un romanzo eclettico e interessante fino all'ultima pagina, la pagina 1.
Consigliato!


BIG vs Indie
Ad opporsi a Chuk Palahniuk il nostrano Matteo Zapparelli, con il suo romanzo  "Corner's Church". 
Link acquisto Amazon
Link acquisto epub

mercoledì 9 aprile 2014

Disfida nr 1: Genesi Emergente di Luca Tofini

Link acquisto amazon





Titolo: Genesi emergente

Autore: Luca Tofini
Formato: ebook
Genere: Fantascienza
Prezzo: Euro 0,99














Sinossi: 



Una persona molto sola crea nel suo computer un mondo virtuale per poter compensare i propri problemi.
Ad un certo punto questo mondo inizia a svilupparsi autonomamente e finisce per divorare il suo creatore. 

Note dell'Autore:
 Genesi emergente è il mio primo racconto ed è nato come un esperimento, in un periodo in cui volevo provare diverse idee per vedere quello che sarebbe accaduto lasciandole libere di correre senza freni.
Sebbene l'abbia inviato a diverse persone ho ricevuto pochissimi pareri, sia negativi che positivi.
Le prime versioni soffrivano di problemi di punteggiatura che credo di aver eliminato, mentre per quanto riguarda la storia non posso cambiarla senza violentarla.
Francamente non posso dire se sia un capolavoro o una schifezza allucinante, ma so solo che non rimpiango di averlo scritto.
Poiché mi rendo conto che potrebbe non piacere, ne ho rilasciato una versione doc gratuita sul mio blog.

BIG di riferimento:
Link acquisto amazon
Link acquisto epub


Il mio autore di riferimento è stato Maupassant con suo Le Horla, anche se mi hanno ispirato moltissimo Philip K. Dick (Piccola città) e Robert Silverberg (Basileo).




giovedì 3 aprile 2014

Fumetto: Dragonero nr. 10 - Le Fosse dei Fargh



Link Acquisto



Premessa: non sono un grande amante di fumetti e quindi non me ne intendo molto. In realtà credo di essere rimasto ai mitici Tex Willer di 20 anni fa, eppure essendo Dragonero il primo fantasy interamente prodotto e realizzato in Italia, ho voluto dargli fiducia.
Siamo già arrivati al nr.10, quindi si presuppone che il prodotto sia piaciuto.
Bene così!
Personalmente pur non trovando le trame particolarmente innovative, devo ammettere di aver apprezzato molto le tavole realizzate dagli artisti, molto evocative e capaci di visualizzare concretamente quello che spesso rimane segregato nella mente del lettore. Per ciò mi sento di consigliarne a tutti la lettura!

martedì 1 aprile 2014

Film: Timeline - ai confini del tempo

Link Acquisto


Timeline - Ai confini del tempo è un film di fantascienza del 2003 diretto da Richard Donner, tratto dall'omonimo romanzo di Michael Crichton (quello di Jurassik Park per intenderci ^_^).
La tagline del film recita: «Immagina di essere nel Medioevo e di non poter tornare indietro.»
…e io rispondo MAGARI!!! Un sogno.
I protagonisti, un equipe di archeologi, si ritrovano a dover cercare il capo della loro spedizione di scavo, sparito improvvisamente. Scopriranno che la causa è legata agli esperimenti condotti dall'Istituto di ricerca (più o meno al limite della legalità) che sponsorizza le loro attività, che per una serie fortunosa di concause si è ritrovata a scoprire un tunnel spazio temporale che conduce immancabilmente nello stesso posto e nello stesso tempo: la Francia del XIV secolo, nel bel mezzo della guerra dei 100 anni.
Un film leggero, per passare un oretta e mezza in relax. Né più né meno. Gradevole l'assedio finale con i mangani e il fuoco greco.
Lo spunto di riflessione più interessante del film a mio avviso è in effetti proprio la differente reazione da parte dei due giovani archeologi, entrambi innamorati del proprio lavoro e del passato, che si ritrovano a divenire protagonisti dell'epoca che fino a quel momento si erano limitati a studiare e a far riemergere dalle sabbie.
Una volta calati nella realtà dell'epoca i due hanno reazioni diametralmente opposte: uno, trovando l'amore, decide di rimanerci, l'altra, vissuta sulla propria pelle la brutalità imperante, è ben lieta di tornare ai tempi moderni.
Insomma, per tutti gli amanti delle epoche andate, come me, è l'occasione per pensare a cosa faremmo se effettivamente ci si presentasse la possibilità di "viaggiare nel tempo". Personalmente, rifacendomi alla citazione del Giudice di Cormac McCarthy, non avrei problemi ad andarmene da questa società agghiacciante per vivere in un posto decisamente più a contatto con la "vita secondo natura", non intendendo questa con finti sentimentalismi o idealizzazioni più o meno stereotipizzate, ma la natura selvaggia dell'uomo, con tutte le sue pulsioni, anche violente.
Ora che ci penso, un altro spunto proviene dal film: la fallacità della scienza moderna. Il fatto che il tunnel spazio/temporale sia stato trovato per caso e che gli stessi scopritori non riescano a replicarlo quando questo accidentalmente salta per aria, è una trasposizione quanto mai realistica della scienza moderna, che, per quanto professi sicurezza e certezze e sbandieri con orgoglio il predominio del raziocinio su tutto il resto, in realtà brancola nel buio su gran parte di ciò che ci circonda.
Big vs Indie
Timeline di Michael Crichton
Link Acquisto



BIG








Il Pozzo degli dei di Gianluca Turconi


Link Acquisto





Indie







Scontro alla pari. I temi trattati sono molto simili. A voi l'ardua sentenza. Personalmente ho trovato il Pozzo degli Dei un ottimo ebook e faccio i miei personalissimi complimenti all'autore Gianluca Turconi!